Informazioni pratiche:

Cosa fare in caso di allarme?

L'allarme della popolazione è l'azione di avvertire le popolazioni dell'arrivo di un pericolo in modo che possano proteggersi da esso. L'obiettivo è ridurre al minimo il numero delle vittime.

Si possono distinguere due situazioni:

     1) allarme a medio o lungo termine: il pericolo si sta avvicinando e probabilmente arriverà tra qualche giorno (ad es. un ciclone), o è una situazione che si sta assestando lentamente, o è pericolosa solo a causa della sua durata (ad es. canicola o freddo estremo) in questo caso, le informazioni possono essere fatte attraverso i media tradizionali (quotidiani, radio, televisione, Internet), la visualizzazione amministrativa (ad es. sui municipi) e da bollettini di allerta e informazione (allarme meteorologico, bollettino di allerta meteorologica - bam, mappa di vigilanza);

     2) Allarme a breve termine: il pericolo è improvviso ed imminente (ad es. nube tossica creata da un incidente industriale). L'allarme è di solito un segnale acustico (sirena)  è quindi necessario aver preparato la popolazione in modo che sappia reagire (ad esempio, limitarsi ad ascoltare la radio). Un altro allarme a breve termine è una minaccia imminente legata all'aggressione armata da parte di una potenza ostile, bombardamenti aerei, minacce terroristiche o internazionali legate all'uso di armi non convenzionali o persino armi atomiche.

In Francia, le segnalazioni di popolazione sono effettuate tramite la Réseau National d'Alerte (RNA). Questa rete (ereditata dalla difesa passiva della seconda guerra mondiale) comprende circa 4.500 sirene sparse sul territorio. 

Nell'ambito di un progetto di rinnovamento e modernizzazione, nel 2010 è stata lanciata una nuova rete, nota come sistema di allerta e informazione del pubblico (SAIP). Utilizza la rete via cavo del ministero dell'Interno. Nel 2016 il sistema sarà sostituito; 2.380 sirene saranno sostituite entro il 2020.

Natura del Segnale in FRANCIA :

I segnali attuali sono definiti dal decreto del 23 marzo 2007 sulle caratteristiche tecniche del segnale di allerta nazionale. In caso di pericolo, questo segnale (da non confondere con il segnale di prova di un solo minuto, trasmesso a mezzogiorno del primo mercoledì di ogni mese) è costituito da tre cicli successivi di 1 minuto e 41 secondi ciascuno, separati da un intervallo di 5 secondi e da un suono a modulazione di frequenza; ogni ciclo comprende cinque periodi di funzionamento alla velocità nominale. La frequenza fondamentale del suono emesso alla velocità nominale è 380 Hz (+/- 10 Hz) (tra il sito fa♯ e la terra di mezzo);
   - il primo periodo ha una durata di 10 secondi,
   - i successivi 4 hanno una durata di 7 secondi;
   - ogni periodo è separato dal successivo da una durata di 5 secondi, con una discesa di 4 secondi seguita da una salita di 1 secondo;
   - il primo periodo è preceduto da un aumento della velocità di 3 secondi;
   - l'ultimo periodo è seguito da un abbassamento di 40 secondi del regime del motore.

Test audio : Segnale di allarme nazionale - Francia

La fine dell'allarme è indicata da un segnale continuo di trenta secondi, con una frequenza di 380 Hz, sia esso di origine elettronica o elettromeccanica.

In Francia, il segnale di allarme nazionale viene testato in ogni città il primo mercoledì di ogni mese a mezzogiorno. Il primo gennaio è un'eccezione, il test verrà eseguito l'8 gennaio di ogni anno.

Cosa fare in caso di Allarme ?

 

Se si sente il segnale di allarme nazionale fuori dal primo mercoledì del mese a mezzogiorno, si tratta di una vera e propria allerta. In queste condizioni, è necessario adottare al più presto le seguenti misure:

     - Unisciti a te e confinati nel luogo chiuso o nell'abitazione più vicina alla tua situazione (casa, luogo pubblico, azienda, scuola, ecc.).
     - Sigillare le aperture, le porte e le finestre con lini umidi.
     - Spegnere le ventole, i condizionatori d'aria e i riscaldatori lontano dalle finestre.
     - Ricevi una radio per tenerti informato sulla situazione di allarme.
     - Non accendere fiamme, non fumare, non aprire le finestre.
     - astenersi dal telefonare (né con telefoni fissi né con telefoni cellulari) se non in situazioni di emergenza vitale, per lasciare le linee libere per i servizi di emergenza; essere informati dai media: televisione e radio locali, France Info, o anche France Inter sulle grandi onde (1 852 m, 162 kHz): si tratta della radio del servizio pubblico e, in caso di distruzione del trasmettitore a modulazione di frequenza (FM) più vicino, la trasmissione in grandi onde può sempre essere ricevuta.
Inoltre, in caso di guasto della rete elettrica, è sempre possibile ascoltare la radio con una batteria, una batteria, una stazione solare o un alternatore ("dynamo", manovella per caricare la batteria). La stazione ripeterà la situazione e le istruzioni da seguire.

Gli studenti sono presi in carico dalla scuola, è il luogo dove sono più sicuri. E' quindi pericoloso e inutile andare a cercarli.

 

 

Cosa NON fare:

     - Soggiorno in un veicolo.
     - Prendere l'ascensore.
     - Raccogliete i vostri figli a scuola (gli insegnanti si prendono cura della loro sicurezza).
     - Telefono (le reti devono rimanere disponibili per i servizi di emergenza).
     - Rimanere vicino alle finestre.
     - Aprire le finestre per scoprire cosa succede all'esterno.
     - Accendere la fiamma (rischio di esplosione).
     - Lasciare il rifugio senza istruzioni da parte delle autorità.

 

 

Organizzazione di allarme rapido: Come prepararsi ?

E' prudente prenotare un'area calafata nella vostra casa (cantina per esempio) per riporre alcuni attrezzi di emergenza.
Per un pericolo a lungo termine, cioè se si ha bisogno di rimanere in rifugio per diversi giorni, si consiglia di organizzare in anticipo la raccolta di scorte, attrezzi di emergenza e una cassetta di pronto soccorso.

       - Portare acqua in bottiglia, cibo non deperibile (lattine), e un apriscatole.
       - Portare alcuni strumenti e oggetti (una torcia elettrica, batterie, un martello di sicurezza per rompere una finestra, coperte, cuscini, una radio, un telefono cellulare o fisso).
       - Ottenere un kit di pronto soccorso (bende, disinfettanti, cerotti antisettici, ecc.)

 

Sirènes d'alerte électromécaniques PAKITA pour avertir les populations en cas de catastrophes naturelles, technologiques ou nucléaires, inondations, incendies, explosions, attentats terroristes. Protection civile, SAIP, Défense Française, Moteurs FOX, France/USA.

Contact FRANCE:

Moteurs FOX Sarl - Immeuble Forge Bellevue

27 rue Franklin Roosevelt - BP 10131

59333 TOURCOING CEDEX

Hauts-de-France

FRANCE

moteurs.fox@orange.fr

​Tel: +33 3 20 01 73 76

Fax: +33 3 20 01 80 29

Contact USA:

PAKITA Sirens International Representative

Customer Services

Pittsburgh, PA, USA

christine.odoux@orange.fr

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now